MENU

Non mi piace quando ci si ricorda di un matrimonio per il tempo atmosferico che lo ha caratterizzato. Soffro in prima persona quando i miei amici mi ricordano che al nostro matrimonio faceva un caldo insopportabile, perché, come sapete bene voi che state organizzando il vostro, è l’unica variabile su cui davvero non puoi far nulla. Puoi far arrivare gli elefanti dall’India per un corteo capeggiato dai migliori attori di Bollywood, puoi invitare gli amici per una pizza e far loro la sorpresa di essere al tuo matrimonio, ma nulla puoi contro la canicola, le trombe d’aria, la pioggia battente. Se non, come dico sempre agli incontri con le nostre coppie, avere un piano B. Perché allora tutto si sistema. Perché se hai un piano B, anche se durante lo scambio delle promesse sulle alture del Collio goriziano, in presenza di amici provenienti da tutto il mondo, all’improvviso il cielo si fa scuro e, nonostante le strenua resistenza di chi vi vuole bene che resiste anche sotto l’acqua finché non avete pronunciato l’ultima frase delle vostre promesse, siete costretti a mettervi al riparo, beh, credetemi, non cambia niente.

I Beatles l’avevano detto:
“I can show you
that when it starts to rain everything’s the same.”

E poi, vuoi mettere avere all’improvviso un arcobaleno – che dico? DUE ARCOBALENI!?! Impagabile!

Ma quindi, come è andata?
Via con le foto di questo matrimonio!
Ecco qui, i preparativi dello sposo.
Entrambi gli sposi si sono preparati nelle stanze della tenuta di Baronesse Tacco, a San Floriano del Collio, in provincia di Gorizia.
Andrea ha indossato un’originale spezzato con giacca bianca e pantaloni scuri.

Comments
Add Your Comment

CLOSE